11750627_10207001566738341_4946940494552865966_n
Matrimonio: disposizione ai tavoli, cosa dice il galateo
30 settembre 2016
organizzare un matrimonio
Organizzare un matrimonio: da dove iniziare?
7 novembre 2016

Benchè si possa, impropriamente, pensare il contrario, il trucco giusto per il giorno del proprio matrimonio è la scelta più importante e delicata che spetta ad una sposa.

Il make up, infatti, non troppo diverso da quello che utilizziamo giornalmente, deve essere particolarmente raffinato e ricercato e deve rispettare alcune regole basilari, affinché risulti curato nei minimi dettagli non soltanto agli occhi degli invitati, ma anche a quelli di fotocameravideocamera.

Se è vero, infatti, che oggi esistono molti programmi in grado di migliorare l’aspetto di uno scatto fotografico, ciò non vale per le riprese video, per esempio, per le quali, un trucco non realizzato con la giusta attenzione e le necessarie competenze, può inficiare la buona riuscita del wedding film, e far apparire la sposa non nel pieno della sua bellezza.

Per chiarirci un po’ le idee, abbiamo chiesto il parere di una make up artist professionista, Anna Rosa Di Penta, abituata a lavorare quotidianamente non solo nell’ambito dei matrimoni, ma anche di sfilate e servizi fotografici, pertanto ormai “collaudata” nella realizzazione di make up impeccabili anche all’occhio delle telecamere più spietate.

Non bisogna mai essere troppo abbronzata – consiglia Anna Rosa – perché il colorito eccessivamente scuro, per un particolare tecnico fotografico, appiattisce le figure in foto, con il rischio di avere pessimi ricordi. Per la cerimonia in chiesa è preferibile avere con un make up sobrio. Se si vuole eccedere o realizzare qualcosa di più particolare, si può sempre optare per il cambio trucco durante il ricevimento di nozze.

Cercate d’immaginare l’insieme di trucco, parrucco e abito, perché potrebbero apparire belli separatamente, ma l’insieme potrebbe risultare molto “pesante”, soprattutto se tutti e tre gli elementi sono particolarmente elaborati.

Ancora, evitate di usare “tinte” per le labbra che tendono, con il passare delle ore, a creare un effetto “labbra screpolate”: meglio usare un rossetto e fare qualche ritocco durante il ricevimento. Nello scegliere il colore del fondotinta, poi, assicuratevi che sparisca sul collo, creando un colorito omogeneo: quella sarà la nuance perfetta per voi.

Ma, soprattutto, non chiedete un make up uguale a quello di qualche attrice vista sui giornali: le foto sono sempre ritoccate da fotografi super esperti, non dovete lasciarvi ingannare!

Il mio consiglio – conclude Anna Rosa – è di non azzardare, ma affidarsi ad un vero professionista che saprà consigliarvi il make up perfetto per voi, migliorando il vostro aspetto, ma rispettando comunque la vostra personalità ed il vostro stile.

Ultimo suggerimento, questa volta per gli invitati: NON baciate la sposa sulla guancia! E questo non perché il trucco rischia di rovinarsi, ma per evitare brutte sbavature del vostro rossetto.

Comments are closed.